Seguici su
Nazionale Italiana Calcio Amputati

Attualità

Mondiali di calcio – L’Italia ci sarà!

Mondiali di calcio – L’Italia ci sarà!

Mondiali in Messico

Ai Mondiali l’Italia parteciperà e sarà bellissimo. Parliamo dei Mondiali di Calcio per Amputati e parliamo della Nazionale Italiana Calcio Amputati CSI. Per la seconda volta, ai Mondiali organizzati dalla WAFF (World Amputee Football Federation), ci sarà anche l’Italia. Il torneo avrà luogo in Messico a fine 2018, le date ufficiali saranno pubblicate a breve.

Storia

La Nazionale Italiana Calcio Amputati ha debuttato in una gara ufficiale il 27 aprile 2013, contro la Francia. Grazie al sostegno del CSI (Centro Sportivo Italiano) e del Comitato Italiano Paralimpico, il sogno di Francesco Messori è diventato realtà. Nel 2008, infatti, l’allora quattordicenne Messori lanciò un appello via social a tutti i ragazzi che, come lui, vivevano senza una gamba ma con un’immensa voglia di calcio. Nel giro di qualche anno nasce così la Nazionale Amputati. Ad oggi nel palmares risulta una partecipazione (la prima) ai Mondiali 2014 sempre in Messico e il 5º posto agli Europei del 2017 in Turchia.

Regolamento

Le regole sono leggermente diverse dal gioco del calcio per i normodotati. Si gioca in sette per squadra e in due tempi da 25 minuti ciascuno, il campo e le aree di rigore sono più piccoli, mentre il fuorigioco non esiste. Queste sono le sostanziali differenze. I giocatori, tutti privi di un arto inferiore, non potranno utilizzare protesi artificiali, ma dovranno usare le stampelle come mezzo di movimento. Il portiere, invece, sarà l’unico privo di un arto superiore.

Squadra

Stefano Starvaggi, Mauro Tufano, Constantin Bostan, Daniele Braglia, Luca Zavatti, Roberto Sodero, LorenzoMarcantonini, Davide Obino, Arturo Mariani, Riccardo Tondi, Gianni Sasso, Salvatore Iudica, Emanuele Leone e, appunto, il già citato Francesco Messori. Allenatore il Sig. Renzo Vergnani. Questa la formazione che, da debuttante, andrà in Messico a disputare i Mondiali di Calcio per Amputati.

L’anno prossimo avremo, dunque, un’Italia da tifare, nonostante la non qualificazione della più famosa Nazionale di calcio ai Mondiali in Russia. Un’Italia che, a prescindere da ogni risultato, ha già vinto.

Qui di seguito, il video della Gazzetta dello Sport che racconta il cammino degli Azzurri.

Mondiali, c'è un'Italia da tifare

Oggi si decide il futuro della Nazionale italiana. Senza Mondiale e senza c.t., ma un'Italia da tifare c'è. Impariamo da questi ragazzi, ci hanno messo l'anima per conquistare la coppa del Mondo e il prossimo anno difenderanno i colori azzurri. La Nazionale Italiana Calcio Amputati raccontata da Davide Preti.

Publié par La Gazzetta dello Sport sur dimanche 19 novembre 2017

Mirko Burrascano è il Direttore di Livinplay News. Siciliano del 1992, ha conseguito il Football Master all'Università del Calcio di Roma ed è un tecnico abilitato Uefa B. Vive lo sport, vive di sport, scrive di sport. I suoi hobby? La cucina siciliana e la geografia.

Altro in Attualità