fbpx
Seguici su
Vettel su Ferrari e Rossi su Yamaha in pista

Attualità

Italia e Motori, un binomio vincente

Sebastian Vettel su Ferrari e Valentino Rossi su Yamaha.

Italia e Motori, un binomio vincente

F1 & MotoGP

L’Italia e il mondo dei motori hanno da sempre dato luce a un binomio inossidabile e vincente. Tanto nello sport, quanto nella nella moda, il Belpaese ha costantemente fatto valere i propri valori meccanici e aerodinamici. Storicamente, in qualsivoglia palcoscenico internazionale, competitivo e non, il nostro paese ha rappresentato una potenza unica e prestigiosa. Nel mondo dello sport, in particolare Automobilismo e Motociclismo, l’Italia e gli italiani sono sempre stati al centro dell’attenzione mediatica. In Formula 1, la Scuderia Ferrari porta in alto il tricolore italiano dall’origine della competizione e vanta nel proprio palmares numerosi trionfi mondiali. In MotoGP, invece, la Scuderia Ducati ha iniziato a parteciparvi dall’inizio del nuovo millennio, giungendo anche a un titolo mondiale.

Piloti

Italia e motori, sì. E i piloti? Ciò che probabilmente fa più onore e vanto all’Italia è la scuola dei piloti. Non è un caso infatti che una grande pluralità di piloti (soprattutto su due ruote) hanno origini nostrane. Non è altrettanto un caso che il simbolo del Motociclismo odierno sia proprio una bandiera italiana, ovvero Valentino Rossi. Il pesarese, che ad oggi conta ben 9 titoli mondiali tra le varie classi, è un vero e proprio esempio per coloro che aspirano ad essere protagonisti in questo sport. Per quanto concerne l’automobilismo, la scuola italiana ha sempre detto la sua anche se in peso minore rispetto alla prima. Tuttavia non sono mancati, anche di recente, vittorie di gran premi da parte di italiani su quattro ruote.

Costruttori

Come anticipato in precedenza, la Scuderia Ferrari partecipa ai Gran Premi di Formula 1 dal 1950, ovvero dalla nascita della manifestazione. Tutt’oggi la scuderia italiana è primatista tra i più importanti record dell’automobilismo: titoli mondiali piloti (15), titoli mondiali costruttori (16), pole position (208), vittorie di gran premi (226) e giri veloci (238). In MotoGP la situazione non muta, anzi conferma maggiormente come l’Italia domini in lungo e in largo in questo settore. Tra Scuderia MV Agusta, Aprilia e Ducati oggi non mancano i record italiani: titoli mondiali (75) e vittorie di GP (769) su tutti.

Presente e futuro

La stagione dei motori 2017 è appena cominciata. L’Italia e gli italiani, sia sulle due che sulle quattro ruote, sono più che competitivi e ambiscono alle vittorie finali. Ennesime dimostrazioni di una costante crescita al passo coi tempi di un paese che continua a dominare in questi sport. L’auspicio è quello di far proseguire la scuola italiana dei motori, tanto tra i piloti quanto tra gli ingegneri meccanici, così da continuar a far eccellere la nostra Italia e far volare a 300 km/h il binomio Italia e motori.

Mirko Burrascano è il Direttore di Livinplay News. Siciliano del 1992, ha conseguito il Football Master all'Università del Calcio di Roma ed è un tecnico abilitato Uefa B. Vive lo sport, vive di sport, scrive di sport. I suoi hobby? La cucina siciliana e la geografia.

Altro in Attualità