fbpx
Seguici su

Attualità

Milano-Roma: treno Champions

Milano-Roma: treno Champions

Siamo entrati nel vivo da un pò. Adesso siamo arrivati al momento decisivo della stagione. Milano-Roma, Frecciarossa solo andata. Direzione Champions League.
A quattro partite dalla fine, le due romane e l’Inter sono le squadre che si giocheranno sa qui alla fine due dei quattro posti disponibili per partecipare alla prossima edizione della Coppa dalle grandi orecchie. Roma e Lazio possono vantare un punto di vantaggio sui neroazzurri. Ma tutto lascia presumere che sarà una sfida da giocare fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata.
Molto dipenderà anche dal prossimo turno. Fatto di intrecci Champions e Scudetto. Una giornata che potrà dire tanto. Forse tutto.

Roma

La squadra di Di Francesco è difficile da inquadrare in questo momento. Buona partita al Camp Nou, sconfitta in casa con la Fiorentina e super remuntada contro lo stesso Barcelona. E ora la debacle ad Anfield contro un Momo Salah in formato Pallone d’oro. Forse i giallorossi partono favoriti rispetto alle altre due contendenti. Ma alcuni punti persi, alla fine, potranno pesare.

Di Francesco sembra aver abbandonato la disposizione con i due esterni d’attacco in  favore di una difesa a tre che però è un pò da revisionare. Dzeko e Nainggolan gli uomini decisivi. Schick che, nonostante la fiducia dell’allenatore, non riesce ancora ad ingranare la marcia giusta. Un calendario che, forse, sulla carta di presenta più facile per i giallorossi rispetto agli avversari. Con una forte insidia rappresentata dalla Juventus in casa. Bisognerà però vedere con che classifica si arriverà in quel momento. Capendo anche che contraccolpo fisico e psicologico avrà l’avventura Champions League.

Lazio

L’altra romana, la squadra di Simone Inzaghi, sembra non fermarsi più. Dopo un periodo di appannamento, ha ricominciato a ingranare la quinta. A suon di goal e di Immobile. Con Luis Alberto, Milinkovic-Savic e F. Anderson a dare il vero volto alla squadra. L’ultimo impegno in casa contro l’Inter sarà probabilmente decisivo. Con i biancocelesti forti anche dello 0-0 di San Siro dell’andata che, con una vittoria all’Olimpico, darebbe loro il vantaggio dello scontro diretto. Senza dimenticare il punto di vantaggio in classifica. Che alla fine dei conti potrà pesare tanto.

Forse la Lazio è la squadra che più merita questo posto Champions. Una squadra bella, ben allenata e, a  tratti, spettacolare. Con un Immobile da record a livello realizzativo e di prestazioni. Ad inizio anno non ci si aspettava questo exploit e questa continuità da parte della squadra di Simone Inzaghi. Prima dell’ultima con l’Inter in casa, la partita da vincere sarà già la prossima. All’Olimpico contro un Torino che ha poco da chiedere alla classifica ma che vuole finire bene la stagione. Da Roma a Milano, per la Lazio, il treno Champions passa dal capoluogo Piemontese.

Inter

Così come per la Lazio, anche per i neroazzurri, il crocevia con la squadra di Torino nella prossima giornata sarà decisivo. E’ un’Inter in palla. Che gioca bene e ha, finalmente e tardivamente, trovato una quadratura. Soprattutto con Brozovic davanti la difesa a far girare la squadra e la palla più velocemente. Icardi è sempre lo stesso, con qualche movimento in più. Mentre Perisic soffre la solita indolenza inalcuni momenti. Dopo 3 gare a secco di goal, i neroazzurri hanno ripreso il passo. La difesa è solida ed è il vero punto di forza che continua a far sperare la banda di Spalletti. Skriniar e Miranda, con D’Ambrosio e Cancelo, hanno saputo dare solidità e certezze alla squadra.

L’unica pecca? Qualche punto perso che alla fine della stagione si farà sicuramente sentire. Su tutti il goal subito al 90′ da Paloschi a Ferrara, la sconfitta immeritata di Torino e, soprattutto, il goal mancato da Icardi nel derby di ritorno. Questi sono, e saranno, i rimpianti più grandi. Ma non è ancora finita. C’è la Juventus e c’è la Lazio. Se si vuole raggiungere l’obiettivo, bisogna diventare finalmente grandi.

Senza se e senza ma. Inter-Juventus è la partita dell’anno. La partita più importante della stagione. La gara che può decidere un campionato. Per la Champions e per lo scudetto.
Dando per scontate le vittorie di Roma e Lazio, e magari non tanto per certa quella di un Napoli sulle ali dell’entusiamo, chi vincerà la sfida di sabato sera al Meazza farà un passo importante verso il proprio obiettivo. Per crederci ancora.
Se l’Inter dovesse vincere avrà ancora la possibilità di sperare nella Champions e lottare fino all’ultima giornata con la Lazio. Per la Juventus, come ha detto Allegri, sarà questa la partita più difficile e importante. Se i bianconeri dovessero riuscire ad espugnare San Siro, potrebbe affrontare una Roma già sicura della qualificazione alla penultima giornata. E quindi semplificarsi il cammino in ottica scudetto.

L’attesa sale, la vittoria serve a tutti. Tutto è pronto e apparecchiato per uno dei finali di stagione più belli di sempre. Treno Champions in arrivo sul binario 1, chi tardi arriva male alloggia.

Marco Pino, editore classe 1993 per LivinplayNews. Studente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in Management per l’Impresa, ha approfondito le sue conoscenze in materia sportiva con Sports Management. È da sempre appassionato di sport, in particolare alla gestione delle società calcistiche e ai loro business.

Altro in Attualità