fbpx
Seguici su

Attualità

Real vs Atletico: la Supercoppa con destinazione Madrid

Real vs Atletico: la Supercoppa con destinazione Madrid

Si assegna a ferragosto, il primo trofeo europeo della stagione, la Supercoppa Europea. Come da tradizione la Supercoppa Europea si gioca ad Agosto e dà ufficialmente l’inizio alla nuova stagione. Le due partecipanti a questa finale a campo neutro sono le vincenti delle competizioni europee della stagione appena conclusa. La vincente della Champions League sfida la vincente dell’Europa League.

La sede

Da qualche anno, esattamente dal 2013, la sede della finale è diventato itinerante. Infatti dal 1998 al 2012 si giocava stabilmente allo stadio Louis II di Montecarlo. Quest’anno la sede sarà in Estonia, precisamente all’A.Le Coq Arena di Tallinn. Un piccolo stadio di circa 10.000 posti dove il Flora Tallinn e la nazionale estone gioca le proprie partite casalinghe. Si affronteranno in un derby targato Madrid, il Real alla terza Champions di fila e l’Atletico Madrid vincitrice della ex Coppa Uefa.

Il nuovo Real senza Zidane e Cristiano Ronaldo

Dopo due stagioni e mezzo di solo vittorie europee Zinedine Zidane si è dimesso dalla carica di allenatore delle Merengues. Al suo posto l’incarico è stato preso da Julen Lopetegui. Il neo tecnico spagnolo per non farsi sfuggire l’occasione di allenare il Real, ha dovuto abbandonare la nazionale spagnola in Russia dove due giorni dopo avrebbe debuttato ai Mondiali. L’addio di Zizou non è l’unica perdita dei Galacticos. Perché un affare che sembrava impossibile è diventato il colpo del secolo, Cristiano Ronaldo alla Juventus. Il portoghese dopo aver vinto qualsiasi cosa in Spagna, ed anche più di una volta, ha deciso di provare questa nuova esperienza in Italia.

E adesso chi sarà l’erede di Ronaldo? Si sono fatti tantissimi nomi in questa calda estate, ma fino ad ora la strategia di Florentino Perez è quella di puntare tutto sui giocatori che sono rimasti, Bale e Isco tra tutti. Senza dimenticare i ragazzi della cantera Marco Asensio e Lucas Vazquez.

Luka Modric è il nome più chiacchierato di questi ultimi giorni. Il croato, prossimo ai 33anni, vorrebbe l’Inter e raggiungere alcuni dei suoi compagni di nazionale, ma fino ad oggi nessuna novità, e il mercato ormai vicino alla chiusura almeno di clamorose novità resterà a Madrid. Vinicius, esterno offensivo classe 2000 è stato il colpo di mercato acquistato per 45mln dal Flamengo. E’ arrivato anche il portiere belga Courtois dal Chelsea e il terzino destro Odriozola dalla Real Sociedad.

L’Atletico senza aver perso i suoi giocatori simbolo

L’obiettivo del Cholo Simeone era non perdere i suoi uomini più importanti, Griezmann e Godin. Ad oggi è riuscito in questo obiettivo, perchè i due giocatori simbolo vogliono portare i Colchoneros alla finale di Champions League della prossima stagione che si giocherà al Wanda Metropolitan di Madrid, cioè nel loro stadio.

Due bandiere hanno abbandonato l’Atletico, Gabi e Fernando Torres, che finiranno la propria carriera rispettivamente in Qatar e in Giappone. Queste bandiere sono state sostituite dal 22enne Rodri, mediano del Villarreal e dalla meteora del Milan, Nikola Kalinic. I due colpi di mercato sono stati due ali d’attacco Lemar, con l’acquisto record di 65mln e il portoghese Gelson Martins per 35mln. Con la cessione di Vrsaljko all’Inter, il suo posto è stato preso dal colombiano Arias, obiettivo del Napoli di quest’estate.

 

 

Gabriele Di Pietro, editore classe 1993 per LivinplayNews. Entra a far parte di Livinplay come esperto di Fantacalcio, ed ogni settimana dedica una rubrica al gioco che appassiona ogni settimana tantissimi fantallenatori. Appassionato di sport, in particolare Calcio, Tennis e Motori.

Altro in Attualità