fbpx
Seguici su

Attualità

Supercoppa italiana, dal cinismo di Ronaldo all’addio di Higuain

Supercoppa italiana, dal cinismo di Ronaldo all’addio di Higuain

La Supercoppa italiana 2019 è della Juventus. Dopo le tante polemiche, il primo trofeo della stagione è andato ai bianconeri. Un coraggioso Milan si è arreso solo per 1 a 0. Protagonisti della serata? Ronaldo ed Higuain, purtroppo non solo per quanto espresso in campo.

DALLE ACCUSE DI STUPRO AL PRIMO TROFEO ITALIANO

Sembra un alieno, ma fuori dal campo è sempre un uomo. Alla vigilia della sfida contro il Milan, sono rimbalzate nuove indiscrezioni riguardo l’accusa di stupro. Non siamo qui per giudicare e fare processi, ma Cristiano Ronaldo non si presta a questo gioco mediatico e preserva la sua vita privata. Sul campo è ancora letale come sempre come in ogni finale. Riceve due palloni nei 90′ minuti: nel primo tempo sfiora l’incrocio con una spettacolare mezza rovesciata, nel secondo tempo segna di testa sul filo del fuorigioco. <<L’abbiamo preso per questo>>, ha dichiarato Allegri, non c’è molto da aggiungere. La Juventus gioca una partita sottotono e Ronaldo la porta a casa.

UN TRISTE EPILOGO: IL PIPITA LASCIA LA SERIE A

Tutti gli amanti del calcio non possono rimanere impassibili di fronte alla parabola discendente di Higuain. Dopo i 36 goal con il Napoli, il Pipita ha scelto la Juventus per cercare di raggiungere la tanto desiderata Champions. Questa estate l’ennesimo ribaltone di calciomercato con l’arrivo di CR7. Troppo per Gonzalo che ringrazia i tifosi ed i compagni, ma lascia per una nuova avventura questa volta a Milano. Ma il feeling non nasce, pochi goal e tante difficoltà. Le parole di Leonardo, poi, sono l’ultimo capitolo di una storia d’amore mai nata. Gonzalo Higuain saluta tutti, lascia il nostro campionato e raggiunge il suo maestro Sarri. Siamo sicuri che l’argentino tornerà presto protagonista in Premier.

Ernesto Francia, editore classe 1991 per LivinplayNews. Laureato in Scienze storiche presso l'Alma Mater Studiorum di Bologna, collabora come giornalista per quotidiani ed editore per blog sportivi. Grande amante di calcio e basket, segue lo sport a 360 gradi unendo passione e lavoro.

Altro in Attualità